Bauhaus-Universität Weimar

Titel:
Opere Di Antonio Raffaello Mengs
Person:
Mengs, Antonio Raffaello Azara, Giuseppe Niccola/d'
Persistente ID:
urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1442726
PURL:
https://digitalesammlungen.uni-weimar.de/viewer/resolver?urn=urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1445083
914' 
75 
ne ancora e stato superato . In questo genere egli E 
1' unico, ne vie chi possa con lui paragonarsi. Par- 
Ierei di lui solo se non avessi promesso di conside- 
rar tutti e tre i nostri Professori per tutte le parti. 
principali del? Arte; onde convien dire qualche cosa 
anche di Tiziano.  
Ebbe egli bensi una specie _di Armonia , ma gli 
venne nelle sue Opere per via delfimitazione della 
Natura. Non e in lui, come in Correggio, una gra- 
duata riflessione di questa parte: per lo piD. si a 
egli aiutato co1l' uniformith , per mezzo della quale 
apparisce armonico.  .  
A 
T 
O 
L 
O 
VII. 
Paragone del gusto degli Antichi , E 
intenzioni nella scelta di esso 
delle 
con 
loro 
quella 
di Moderni . 
SICCOME ciascun Pittore ha scelta una , o 1' altra 
cosa particolare con cercare in essa la sua perfezio- 
ne, cosi hanno fatto anche gli Antichi. Fra tutti ai 
Pittori, chevissero dopo che le Belle Arti furono 
QUQISi di nuovo ritrovate, si osserva una causa uni- 
versale: ed una sola volanti, vale a dire l, imitazio- 
ne della Natura. Questa fu lo scopo priUCiPale di 
tutti, colla sola distinzione , che la cercarono per 
vie diverse. NclFistessa guisa era anche fra gli an- 
tlC 11
        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.