Bauhaus-Universität Weimar

Titel:
Opere Di Antonio Raffaello Mengs
Person:
Mengs, Antonio Raffaello Azara, Giuseppe Niccola/d'
Persistente ID:
urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1442726
PURL:
https://digitalesammlungen.uni-weimar.de/viewer/resolver?urn=urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1444972
X 
64 
H1G; Indi viponeva gradatamente tutti i pensieri 
secondo la loro dignita, sempre i piu necessari avan- 
ti a quelli, che lo sono meno; e cosi conseguiva , 
che se in una taleOpera mancasse qualche cosa , 
fosse solamente il meno importante , essendovi tut- 
to il piu bello, e il piu necessario. AlF incontro in 
altri Pittori vedesi, che bene spesso manca il pii) 
necessario, e che le grazie si sono cercate soltanto 
nel superfluo. Quando poi egli cominciava a pensa- 
re su le figure in particolare, non si applicava, co- 
me fanno molti altri, prima su la bella positura, c 
considerare dopo se quella tal figura fosse atta , e 
propria alla sua storia; ma rifletteva subito in qua- 
le situazione si troverebbe 1' uomo se veramente fos- 
se nel caso , e sentisse cio , clfe rappresentato dall' 
isteria: indi considerava quali sentimenti l, uomo po- 
tesse avere avuto prima delfavvenimento rappresen- 
tato; e finalmente in quale espressione dovesse figu- 
rarlo, e di quali parti, e memubri avrebbe bisogno 
per eseguire la sua idea, e volonta. A questi poi 
dava il maggior moto, ed azione con lasciar in quie- 
te tutti gli altri. Da cio procede , che in Raffaello 
si vedono spesso delle positure affatto semplici, e 
diritte, le qualitnondimeno appariscono tanto belle 
nel loro sito, quanto le piu mosse ; poiche quella 
figura Semplice, e senza azione ha forse uniespres- 
sione appartenente ali, uomo interno, 50a alrani. 
ma, e quelf altra di molta azione deve rappresenta! 
{C
        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.