Bauhaus-Universität Weimar

Titel:
Opere Di Antonio Raffaello Mengs
Person:
Mengs, Antonio Raffaello Azara, Giuseppe Niccola/d'
Persistente ID:
urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1442726
PURL:
https://digitalesammlungen.uni-weimar.de/viewer/resolver?urn=urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1444911
X 
58 
X 
914' 
ic cose. Passiamo 
sti tre Professori. 
ora 
3 
parlare 
del 
Colorito 
di 
qlle. 
C 
A 
P 
T 
O 
L 
O 
III. 
Considerazioni sul Colorito di Rafaella, 
di Correggio, e di Tiziano. 
Avnwno una volta cominciato nell'esame di qug; 
sti tre insigni Pittori dal nominare Rafiaello il pri. 
mo, proseguito collo stesso metodo anche in questa 
parte, non ostante che in essa egli sia da tenersi 
piuttosto per 1' ultimo . Comincio Raffaello ad ap- 
prendere la Pittura da principio con colori a guaz- 
zo, secondo l, uso del suo tempo ; ed essendo piu 
diflicile in questa che nelle altre maniere il colorir 
bene , egli resto, come i suoi Maestri, di un gusto 
crudo nel Colorito. Arrivo quindi a dipingere a fre-' 
sco, in cui non si pub fare molto uso della Natu- 
ra, dovendosi lavorare una gran parte diidea, OSSiG 
d' invenzione ; cosi egli si fermo una specie cfassue- 
fazione , che 1' allontano alquanto dalla delicatezza 
della Natura . Presso Fra Bartolommeo a Firenze 
prese 1' uso di una principale, e buona gradazione di 
colore, che anche gli resto propria; e siccome nell' 
istesso tempo-apprtSe molto bene il dipingere a_o1io, 
egli migliori), e porto anche il suo dipingere a fre- 
sco- ad un igusto assai buono ; ma ne, non ostante 
YCSI
        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.