Bauhaus-Universität Weimar

Titel:
Opere Di Antonio Raffaello Mengs
Person:
Mengs, Antonio Raffaello Azara, Giuseppe Niccola/d'
Persistente ID:
urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1442726
PURL:
https://digitalesammlungen.uni-weimar.de/viewer/resolver?urn=urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1444875
914' 
54 
stc forme della semplice Natura a mettere il chiaro 
tanto vicino a1l' oscuro, che questa frequente varia- 
zione offendeva ancora la sua vista. Pcrcib diedesi a 
cercare colla sua delicatezza piu profondamente nel- 
la Natura, e conobbe, che tutto cio che e grande, 
si rende dilettevole all' occhio per la quiete , e per 
la dolce commozione , che il medesimo ne risente i 
onde incomincio ad ingrandire le sue forme princi- 
pali. Vedeva pure, che il troppo chiaro lo costrin. 
geva a caricare, volendo imitar la Natura, di trop. 
pe cose il suo Quadro; e quindi studio, e rinvenne 
la maniera di servirsi di minor chiaro di quel che 
avevano fattori suoi Maestri. Collocava il corpo in 
tal maniera, che soltanto una parte venisse illumi- 
nata; onde quasi solamente la meta di una figura 
restava chiara, e 1' altra meta oscura . Ma siccome 
Poscurita e quasi sempre ingrata all'uomo , cosi 
comprese , che il riflesso della luce sarebbe stato 
molto adattato a render dilettevole la Pittura; onde 
comincio ad interrompere con quello tutti i suoi 
oscuri, e consegni cosi con poco chiaro, e con mol- 
ti riflessi molto di grande, e pochissimo di piccolo; 
molto di rilucente, e niente di abbagliante ; conse. 
gui, dico, la piu bell" apparenza. Conoscendo egli, 
che tutte le cose, e principalmente tutti i colori  
per la maggiore , ominore impressione delChiaro- 
scuro diventano piii, o meno belli , percio non di. 
strusse mai la chiarezza de, corpi, fuorche nel caso 
  di
        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.