Bauhaus-Universität Weimar

Titel:
Opere Di Antonio Raffaello Mengs
Person:
Mengs, Antonio Raffaello Azara, Giuseppe Niccola/d'
Persistente ID:
urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1442726
PURL:
https://digitalesammlungen.uni-weimar.de/viewer/resolver?urn=urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1444762
i?  43 X al? 
adattata nella Pittura che il Chiaroscuro, e YArmonia . 
Questi requisiti formavano la parte principale del Cor- 
raggio. Si osservino tutte le sue Opere, ed in tutte 
si trovera questa parte. Nel mentre che egli cercava 
la quiete, ed il piacere degli occhi trovava anche la 
grandezza delle forme, poiche tutto il piccolo e pih 
fastidioso agli occhi di quel che lo sia il grande; ed 
ecco tutta la causa della sua Bellezza. Tiziano final- 
mente cercava la verita, ma non per Yistessa strada 
di Raffaello. Questi rappresentava l' uomo intiero, e 
principalmente 1' anima, ed i sentimenti, e le passio- 
ni. Tiziano pero cercava la verita soltanto nella ma- 
teria si dell" uomo , che di ogn" altra cosa; onde si 
applico ad esprimere 1' essere, e le qualita delle cose 
con que' colori, che loro sono pmpr] , e vi riesci -a 
meraviglia . Nelle sue Opere ciascuna cosa ha que' co- 
lori, che propriamente ella "deve avere. La carne da 
lui dipinta sembra aver sangue, grasso, umido, mu- 
scoli, e vene; e con cib produce quella grand, apparen- 
2a di verita. Questa e dunque la parte , che si deve 
cercare presso di lui, e che si trovera in tutte le sue 
Opere, tanto nelle piu perfette ,-che nelle inferiori. 
Erano queste le cause degli effetti, e delle bellez- 
ze di questi tre Uomini celebri; e con quesfistesso 
metodo devono cercarsi le bellezze, e le cause di) es- 
Se anche nelle Opere di qualunque altro gran Pitto- 
re. Ho dimostrato qual sia questo metodo, 2110111119 
ho detto doversi osservare cio, che costantemente si 
trova
        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.