Bauhaus-Universität Weimar

Titel:
Opere Di Antonio Raffaello Mengs
Person:
Mengs, Antonio Raffaello Azara, Giuseppe Niccola/d'
Persistente ID:
urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1442726
PURL:
https://digitalesammlungen.uni-weimar.de/viewer/resolver?urn=urn:nbn:de:gbv:wim2-g-1444410
X 
nella materia, poiche ogni materia e imperfetta; 
onde abbiamo immaginata una specie di perfezione 
adattata alle umane comprensioni ; eioe quandoi 
nostri sensi non arrivano a capire, che vi sia del? 
imperfezione in una cosa, allora quesfappgrenza di 
perfezione chiamasi Bellezza . Questa, come gii si 
e detto, trovasi in ciascuna cosa, ed in tutte le C0- 
se insieme, ed e la perfezione della materia. E tra 
questa e le perfezioni Divine sussiste la stessa diffe- 
renza , che e tra i due punti; onde si pub chiama- 
re la Bellezza una perfezione visibile, come visibile 
si chiama un Punto . E siccome nel punto visibile 
"e anche sempre l'invisibile; cosi nella Bellezza si 
trova ancora la perfezione , banche non vi sia visi- 
bile . L'occhio non vede alcuna di queste perfezio- 
ni invisibili ; ma l'anima le sente , e le compren- 
de; poiche e l'anima e la perfezione sono state pro- 
dotte, e derivano da Dio, fonte 'e sorgente di ogni 
ecosa perfetta . 
Platone (0 chiama i movimenti, che la Bellezza 
produce nell'anima  una rico-rdanza della suprema 
Perfezione; e crede esser questo il motivo della sua 
forza incantatrice. Forse potrei sognare anchiio con 
altrettanto successo se dicessi, che l'anima venga 
commossa dalla Bellezza, perche dalla medesima vie- 
 
Pluto in Plmdro 
III. pag; 249'
        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.